Borse di Studio Università
Chi siamo
Attività di Tutorato
Info
Attività di Ricerca Post Laurea
Info

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Chi siamo
Cosa sono.
Per far fronte a costi degli studi sempre più elevati, enti   pubblici, privati e fondazioni mettono a disposizione degli studenti bisognosi o meritevoli borse di studio. In Italia recentemente sono stati introdotti anche, per coloro che non hanno le caratteristiche previste per ottenere una borsa di studio i cosiddetti prestiti d’onore, un finanziamento che dovrà essere restituito solamente nel momento in cui si inizia a lavorare.

A chi sono rivolte.
Anche le Università tra gli altri soggetti mettono a disposizione, con oneri a proprio carico, borse di studio per studenti universitari, laureati e ricercatori, garantiscono quindi un sostegno agli studi e alle specializzazioni.

Tipologia.
Tra i vari tipi di borse di studio in particolare si fa accenno a:
•    Borse per il diritto agli studi: rivolte a studenti che frequentano l'università e con scarsi mezzi economici o per merito a carico delle regioni.
•    Borse di incentivazione: bandite da quelle università in cui gli iscritti rispetto ai posti disponibili sono pochi;
•    Borse per corsi post laurea: rivolte a laureati iscritti a dottorati, scuole di perfezionamento e specializzazione.
•    Borse per il dottorato di ricerca: rivolte a laureati che operano nell'ambito della ricerca scientifica e con reddito non superiore ai quindici milioni.
•    Borse di specializzazione: rivolte a studenti iscritti a corsi di specializzazione e perfezionamento post-laurea, vengono assegnate dalle università in base a graduatorie di merito.
•    Borse post-dottorato: bandite dai rettorati e rivolte all'approfondimento della ricerca universitaria.
•    Borse di ricerca: erogate da istituti nazionali operanti nel settore e che  danno possibilità ai giovani di lavorare nell'ambito della ricerca.
•    Oltre a queste sopra elencate ci sono le cosiddette borse di studio part-time. Le Università istituiscono il "part time" per gli studenti, i quali a fronte di una prestazione di lavoro di 150 ore annuali al massimo, ricevono un compenso di circa 1000 euro.

Come si accede.
Le borse di studio sono attribuite con un concorso che può essere sia per titoli che per esami.
Per poter partecipare al concorso bisogna possedere i requisiti richiesti nel bando e presentare la domanda , corredata dei necessari documenti, entro la scadenza fissata. I requisiti riguardano, generalmente, titoli di studio, limiti di età, conoscenza delle lingue e, in alcuni casi, limiti di reddito.
Per le borse di studio all'estero sono spesso richiesti esami che attestino la padronanza della lingua, come il Proficiency e il Toefl.

Durata ed importo
La durata della borsa di studio varia a seconda dei casi, e può andare da pochi mesi a qualche anno.
Anche l' importo di una borsa di studio è molto variabile, si può passare dalla copertura delle spese per le tasse universitarie e qualche migliaia di euro.
In alcuni casi è prevista anche la copertura di vitto e alloggio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Attività di Tutorato

 
C.d.M. 6 Luglio 2007 Università: approvato contratto medici specializzandi
decreto che definisce lo schema tipo del Contratto di formazione specialistica dei medici ai sensi dell'articolo 37, comma 2, del dlgs n. 368/1999
Circolare INPS 10/02/2004 n. 27
Importo contributo INPS
D.M. 11 febbraio 1998 (MIUR)

Decreto ministeriale attuativo degli assegni di ricerca
Pubblicato nella Gazz. Uff. 10 aprile 1998, n. 84.

Legge n. 449 del 1997, art.51 comma 6

Disposizione in tema di conferimento degli assegni di ricerca
Pubblicata nella Gazz. Uff. 30 dicembre 1997, n. 302

D.P.R. 09/05/1994 n. 487

Disposizioni in tema di modalità di svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme di assunzione nei pubblici impieghi.
Pubblicato nella Gazz. Uff. 9 agosto 1994, n. 185

Legge del 30 novembre 1989 n. 398

Norme in materia di borse di studio universitarie
Pubblicato nella Gazz. Uff. 18 novembre 1997, n. 269.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Attività di Ricerca Post Laurea
C.d.M. 6 Luglio 2007 Università: approvato contratto medici specializzandi
decreto che definisce lo schema tipo del Contratto di formazione specialistica dei medici ai sensi dell'articolo 37, comma 2, del dlgs n. 368/1999
Circolare INPS 10/02/2004 n. 27
Importo contributo INPS
D.M. 11 febbraio 1998 (MIUR)

Decreto ministeriale attuativo degli assegni di ricerca
Pubblicato nella Gazz. Uff. 10 aprile 1998, n. 84.

Legge n. 449 del 1997, art.51 comma 6

Disposizione in tema di conferimento degli assegni di ricerca
Pubblicata nella Gazz. Uff. 30 dicembre 1997, n. 302

D.P.R. 09/05/1994 n. 487

Disposizioni in tema di modalità di svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme di assunzione nei pubblici impieghi.
Pubblicato nella Gazz. Uff. 9 agosto 1994, n. 185

Legge del 30 novembre 1989 n. 398

Norme in materia di borse di studio universitarie
Pubblicato nella Gazz. Uff. 18 novembre 1997, n. 269.